Dolor y gloria

Mini recensione

Almodovar fa sempre questi film con trame assurde, coincidenze impossibili, personaggi iperbolici, donne “angelicate” (penso siano questi gli elementi che lasciano perplessi gli spettatori non-almodovariani)
Qui ha trovato un equilibrio perfetto, aiutato da Banderas che toglie invece di aggiungere; la messa in scena e’ l’essenza della sua estetica

Per me, dopo “Tutto su mia madre” e’ il suo miglior film. “Donne sull’orlo di una crisi di nervi” primo, ma in un altro campionato, quello della “farsa” tout-court”


Precedentemente pubblicato su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *